Problema di Alitosi

Problema di Alitosi

Il problema di alitosi è molto diffuso. Alcuni studi, infatti, hanno dimostrato che circa una persona su quattro nel mondo ne soffre.

In realtà, di tanto in tanto, tutti soffrono di alito molto cattivo, soprattutto dopo aver mangiato cibi forti, come aglio e cipolla. Il problema potrebbe essere più grave quando il fiato pesante non scompare, prendendo il nome di alitosi cronica. Infatti, l’alito che puzza potrebbe essere un segno di alcune patologie mediche non risolte, che possono anche essere non legati ai tuoi denti.

Dunque, lo scopo di questo articolo sarà spiegarti quali possono essere le malattie legate al tuo problema di alitosi e cosa puoi fare per risolvere tale condizione.

Alito pesante cause

Ma quindi, da cosa dipende l’alitosi?

La causa principale e più comune dei tuoi problemi di alito è la scarsa igiene orale. Ma non è l’unica.

Tra le malattie che colpiscono l’apparato dentale e possono provocare fiato puzzolente ci sono la gengivite e la parodontite, due condizioni che provocano diversi problemi alle gengive, se non trattate in tempo.

Ma, come accennato in introduzione, esistono molte altre condizioni mediche, alcune gravi, altre meno, in grado di essere cause di alitosi, che non colpiscono per forza nei tuoi denti. Ad esempio:

  • secchezza della bocca: la saliva è molto utile per pulire costantemente la tua bocca. Ma consumando troppo fumo o farmaci può esaurirsi e provocare una saliva che puzza
  • tumore della testa e del collo: il cancro può generare problemi di alitosi per delle piaghe di difficile guarigione, oltre che dolore e difficoltà a deglutire 
  • patologia del reflusso gastroesofageo: quando acido e liquido dello stomaco ritornano nell’esofago, possono portare del cattivo odore in bocca
  • calcoli tonsillari: il cibo che rimane incastrato nelle tonsille può portare la formazione dei calcoli e, quindi, fiato cattivo
  • infezioni a naso, gola e polmoni: in particolare, le persone con polmonite tossiscono liquidi che causano una saliva puzzolente
  • diabete: causa malattie gengivali che alzano il livello di glicemia
  • malattia epatica renale: quando il fegato non funziona, le tossine non eliminate provocano alito forte
  • Sindrome di Sjögren: una malattia autoimmune che ha diverse controindicazioni, tra cui alito puzzolente

Come risolvere il tuo problema di alitosi

Se il tuo alito maleodorante non se ne va, allora ti consigliamo di chiamare subito il tuo Dentista di Fiducia. È lo specialista più adatto per capire come risolvere il problema dell’alitosi

Infatti, la cura dell’alitosi, di solito, interviene sulla causa principale del problema.

Ad esempio, se il cattivo odore tra i denti è dovuto da una scarsa igiene orale, allora ti basterà seguire delle abitudini più ferree in questo senso. Inizia andando da dentista per farti una prima pulizia professionali. In alcuni casi, potresti anche farti fare un Airflow, una tecnica per pulire i denti innovativa e sicuramente poco invasiva.

Altri metodi alternativi, come mentine e gomme da masticare, coprono solo in parte l’odore alito, che poi potrebbe ripresentarsi. Perciò ti consigliamo di intervenire direttamente sulla causa del problema alito cattivo.

Invece, quando la puzza di alito dipende da altre malattie o fattori, il tuo Medico di Base può aiutarti con una diagnosi e un trattamento adeguati.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy