Gengivite Batterica

Gengivite Batterica

La gengivite batterica è una malattia che colpisce le gengive, anche con una certa frequenza. Normalmente provoca irritazione, arrossamento e sanguinamento della parte di gengiva vicino ai tuoi denti.

La maggior parte delle volte, la gengivite non peggiora in patologie più gravi. Ma deve essere curata in fretta, per evitare delle malattie alle gengive peggiori, come la paradontite.

Prevenire la formazione della gengivite batterica è abbastanza semplice. Infatti, basta mantenere delle abitudini di pulizia e igiene orale regolari, anche attraverso dei controlli di routine dal dentista.

I sintomi della gengivite

Normalmente, le gengive sono formate da un tessuto forte e hanno un colore rosa acceso.

Al contrario, quando hai contratto la malattia, potresti notare i seguenti sintomi gengivite:

Le cause della gengivite

Ma come viene la gengivite?

Molto spesso, le cause gengivite dipendono dalla massiccia quantità di batteri presenti sui denti. Perciò è consigliabile mantenere delle abitudini di igiene orale costanti e precise.

Infatti, se lasci troppo tempo zuccheri e altre sostanze nella tua bocca, è molto probabile che si formino prima la placca e poi il tartaro. Così, i batteri sono liberi di irritare denti e gengive, provocando casi di gengivite acuta.

I fattori di rischio della gengivite

In realtà, la gengivite da tartaro non è una malattia rara.

Al contrario, le persone possono contrarla con una certa facilità. Infatti, oltre alla scarsa igiene orale, ci sono molti fattori che possono aumentare la possibilità di avere una gengivite batterica. Ad esempio:

  • fumare spesso
  • vecchiaia
  • poca saliva nella bocca
  • avere una cattiva alimentazione (soprattutto carente di vitamina C)
  • impianti dentali che non si sono adattati perfettamente

Le complicazioni della gengivite batterica

Come già accennato in introduzione, la gengivite grave può causare la paradontite.

In sostanza, si tratta di una patologia dentale grave, che può provocare anche la perdita dei denti. In aggiunta, alcuni studi hanno notato come i batteri paradontali possano viaggiare nel sangue, causando ulteriori complicazioni all’intero organismo. Tuttavia, sono necessarie ricerche più approfondite per verificare questo tipo di collegamento.

Un’ulteriore e sgradevole complicazione della gengivite è chiamata “gengivite ulcerosa necrotizzante” o “bocca da trincea”.

Ma che cos’è la gengivite ulcerosa necrotizzante?

Si tratta di una forma grave della patologia che provoca ulcere sanguinanti e dolorose in tutta la bocca. Anche se nei paesi sviluppati è poco diffusa, può essere molto presente in quegli stati in via di sviluppo, dove però sono diffuse delle pessime abitudini alimentari.

Diagnosticare la gengivite

È possibile riconoscere un caso di gengivite batterica in molti modi.

Per prima cosa il tuo Dentista analizzerà i tuoi sintomi e controllerà lo stato del tessuto gengivale. Se ciò non dovesse bastare, o comunque non dare risultati sufficienti, si possono ricorrere a delle analisi alternative.

Ad esempio, lo specialista si può misurare la profondità del solco tra gengiva e dente. Se questo è profondo più di quattro millimetri, allora potresti avere qualche problema di gengivite. Potresti fare anche degli esami con raggi x per verificare una perdita ossea maggiore.

Altri esami invece vengono fatti secondo necessità. Infatti, se lo stato della gengivite è già avanzato e poco rassicurante, il dentista potrebbe suggerirti una visita dal paradontologo, uno specialista delle malattie gengivali.

Curare la gengivite batterica

Se curata subito, gli effetti della gengivite di solito vengono invertiti. Così, ogni possibile grave complicazione viene annullata.

In particolare, una cura professionale contro la gengivite comprende:

  • pulizia dentale professionale per rimuovere ogni traccia di sporco o tartaro
  • eventuali riparazioni necessarie, se ci sono corone dentali o denti storti che causano il problema
  • continuare la cura per evitare che si ripresenti in futuro

Seguendo i suggerimenti del tuo dentista e continuando ad avere un’igiene orale sempre costante, allora il tessuto gengivale dovrebbe tornare sano nel giro di poco tempo.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy